lunedì 26 settembre 2016

SE I DIRITTI DEL LAVORO EVAPORANO.... UN OPERAIO D'EGITTO FA DISCUTERE ALL'ANGOLO

All'appello per un incontro di riflessione sulla morte di Abd Elsalam Ahmed Eldanf durante uno sciopero di lavoratori dei trasporti a Piacenza hanno risposto il 20 settembre all'Angolo di via Roma 11 Giuseppe Astore, Federico Ciaffi, Laura Ferrari, Christian Mussetti, Angelo Pibiri, Mario Vruna e chi scrive. Hanno invece inviato messaggi scritti Domenico Bastino, Loredana Brussino, Roberto Cerchio, Sara Garbo, Nino Nacci e Fabrizio Piscitello.

sabato 10 settembre 2016

Quante sono le dita della mano dell'Assessore Roberto Bori Marrucchi?

L'Assessore Roberto Bori Marrucchi afferma che gli alberi sani di Via Stazione, che sono stati abbattuti, si contavano sulle dita di una mano. 

Dalla relazione del 2013 sullo stato degli alberi di Via Stazione su 49 alberi:
- 11 alberi erano stati classificati in classe di pericolosità D (elevata / estrema) , e sono stati successivamente abbattuti e sostituiti.
- 15 alberi in classe C, che significa pericolosità moderata.
- 23 in classe B, bassa.

Gli alberi in classe D sono stati abbattuti e sostituiti, e quindi non erano più' ad oggi pericolosi.

Pertanto gli alberi sani dovrebbero essere almeno 11 (quelli nuovi) e i 23 di classe B, a meno di pensare che nel giro di un paio di anni siano passati a un livello di pericolosità elevata.
In ogni caso non vi sono relazioni a supporto delle dichiarazioni dell'Assessore.

Quante dita ha la mano dell'Assessore Bori Marrucchi?

venerdì 9 settembre 2016

DA NONE POZZI IN KENYA PER AIUTARLI A CASA LORO


Il quinto pozzo realizzato mediante la collaborazione tra la Festainrosso e la Fondazione Orso sorgerà in Kenya, nel distretto di Kajado. Due famiglie nonesi che preferiscono mantenere l'anonimato hanno voluto così ricordare Giancarlo, un loro caro defunto. La sua memoria è stata affidata ad un gesto di solidarietà e il suo nome si trova infatti inciso alla base del pozzo, accanto alla scritta “Asante” che vuol dire “grazie”.

giovedì 1 settembre 2016

PROGETTO COMUNE INFORMA: risposta all'interrogazione in Consiglio comunale sulla ditta SIPAN

Risposta del Sindaco e della Amministrazione comunale all'interrogazione di Progetto COMUNE sulla asfaltatura del tratto di strada di Via La Malfa antistante la ditta SIPAN,  per evitare i danni che la polvere causa alla sua produzione di precisione e per evitare che il titolare sia costretto ad una dislocazione dell'azienda che occupa 15 lavoratori impoverendo così ancora di più l'ambito lavorativo del nostro paese. 

Sono rimasto stupito dal tenore di questa interrogazione soprattutto tenuto conto del Consigliere proponente e delle modalità con le quali viene proposta.
Il gruppo “Progetto Comune” e, per esso, il suo Capogruppo GARABELLO, parte dall’articolo dell’Eco del Chisone, e ipotizza l’utilizzazione del ribasso d’asta, dimostrando di non conoscere la normativa del codice degli appalti, e soprattutto di ignorare le procedure tecnico-amministrative necessarie per dar corso ad un’opera quale è quella dell’asfaltatura di tratti di strade, che deve necessariamente partire da una seppur semplificata progettazione.
Definirei questa interrogazione puramente demagogica, in quanto risulta proposta da Consiglieri che per oltre un ventennio hanno amministrato con diversi ruoli (Sindaco, assessore o vicesindaco) None senza mai muovere un dito sul quel tratto di strada: e ciò è ben strano visto che la richiesta della ditta SIPAN è datata da almeno 15 anni, e mi risulta che la medesima sia stata ripetuta diverse volte negli anni. Ma, ora, l’allora vicesindaco si dimentica dei fatti e, appellandosi ai 15 lavoratori – anche questi già in forza da anni - promette di far asfaltare questo pezzo di strada.
Sicuramente questa Amministrazione ha ben presente la situazione e ha a cuore i dipendenti, avendo svolto questa primavera un sopralluogo con il titolare e le maestranze per capire le problematiche.
Purtroppo, per l’intervento in questione, da un computo metrico fatto per i 120 metri richiesti, per scarifica, rifacimento fossi, rifacimento fondo, stesa sullo strato di collegamento (binder) e asfaltatura con tappetino d’usura, servono circa 35.000€, soldi che non sono stati previsti nell’anno 2016 per motivi di bilancio e non per mancanza di volontà.

L’impegno di spesa verrà valutato per il 2017, fatti salvi gli equilibri di bilancio.

Domenico Bastino e Giovanni Garabello hanno avuto in passato (fino al 2009) ruolo di Sindaco o di ViceSindaco e tutto ciò che adesso manca o non va è loro responsabilità. Il primo cittadino non è neppure sfiorato dall'idea che stroncare Bastino Sindaco e Garabello vicesindaco mette automaticamente in cattiva luce l'opera della Simeone, sindaca o vicesindaca negli stessi tempi.

Secondo l'attuale Sindaco, a causa della loro condizione di ex, Bastino e Garabello hanno perso il diritto di segnalare disfunzioni o appoggiare richieste di cittadini che ad esempio chiedono di asfaltare via La Malfa.

Se si permettono di farlo, Garrone non si accontenta di rispondere che per quella strada per ora non ci sono soldi e che in futuro si vedrà di fare il possibile. Garrone ha già pronto il quadro che dipinge gli esponenti della minoranza come ignoranti e come demagoghi. Su facebook fa la stessa fine anche il più garbato degli interrogativi. Come ogni voce critica, l'opposizione ha dunque una sola possibilità: tapparsi la bocca.

Molto triste questa insofferenza.

Progetto Comune

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Crediamo sia fondamentale informare i cittadini sulle nostre iniziative, sulla nostra attività di opposizione in Consiglio Comunale e in generale sull'andamento dell'amministrazione di None. Uno strumento sarà la newsletter, una email periodica a cui potete aderire inviandoci il vostro indirizzo di posta elettronica tramite un messaggio privato sulla pagina facebook o scrivendo all'indirizzo del gruppo: progetto.comune.none@gmail.com.

lunedì 25 luglio 2016

SOTTOSCRIZIONE A PREMI 26° FESTAINROSSO A NONE 1-2-3 luglio 2016



BIGLIETTI ESTRATTI 3 LUGLIO 2016


PREMI

1) Notebook convertibile 1382
2) Bicicletta 120
3) Estrattore di succo 1015
4) Spazzolino elettrico 971
5) Piumone 1221
6) Spremiagrumi elettrico 1074
7) Cesto Spesa 759
8) Cesto Spesa 1062
9) Confezione di vini 1377
10) Confezione caffè 484


I premi non ritirati durante l'estrazione sono disponibili fino al 31 agosto 2016 a None presso la Cartoleria “AlfaBeta” di via Roma 13.



Restiamo umani”
Vittorio ARRIGONI


ACQUISTANDO UN BIGLIETTO SEI SICURO DI AVER AIUTATO LA CARITAS DI NONE, L'AMREF E MEHLAB.


venerdì 22 luglio 2016

Se non mancasse il denaro, farei subito la scuola materna...


Stupisce, e non poco, la dichiarazione del Vice Sindaco e assessore ai lavori pubblici Roberto Bori Marrucchi nella sua lunga intervista al Mondo di NONE (Luglio 2016), " Se non mancasse il denaro, farei subito la scuola materna".
Ricordiamo al Vice Sindaco, alla amministrazione comunale e ai cittadini che nel 2014 era stata avanzata dalla precedente amministrazione, di cui Bori Marrucchi faceva parte, la possibilità di accedere allo sblocco del patto di stabilità per costruire la nuova scuola materna segnalando di avere un progetto immediatamente cantierabile e finanziabile completamente con fondi propri.
Tale richiesta fu accettata e la scuola materna di None fu inclusa nell’elenco delle scuole nuove del DPCM firmato dal Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, a giugno 2014.
L'amministrazione Comunale, con il Sindaco e Vice Sindaco Bori Marrucchi decisero invece, solo un mese dopo aver fatto dichiarazioni esultanti sul successo ottenuto, di utilizzare questi soldi per “sistemare” le altre scuole di NONE, senza comunicare il cambio di destinazione dei fondi sbloccati e senza, soprattutto, formale autorizzazione da parte delle autorità competenti.